I concorrenti partecipano alla fase finale del concorso Associazione Nazionale Dilettanti Body Builders ‘ a Tel Aviv, Israele il Giovedi, Ottobre. 18, 2018. Decine di concorrenti scintillanti sono saliti sul palco per la competizione annuale di body building e fitness. Ma dietro le quinte, il machismo lascia il posto alla cooperazione. (AP Photo / Oded Balilty)

La più grande sorpresa di Mr. Olympia 2020 potrebbe non essere chi ha vinto il famoso concorso di bodybuilding, ma chi no.

Per il secondo anno consecutivo è emerso un nuovo campione con Mamdouh ‘Big Ramy’ Elssbiay che ha conquistato il titolo e negato a Phil Heath un’ottava vittoria da record.

Il vincitore dello scorso anno, Brandon Curry, è stato nominato secondo classificato mentre Heath è arrivato terzo. A completare i primi cinque c’erano rispettivamente Hadi Choopan e William Bonac.

Un fan di lunga data, Big Ramy è arrivato secondo nel 2017, poi ha saltato la competizione dello scorso anno con un infortunio alla spalla. Il campo in 2019 è stato significativamente diminuito poiché Heath, Ramy e Shawn Rhoden hanno perso l’evento per vari motivi che hanno portato alla vittoria di Curry. Un secondo posto sabato ha rivendicato il campione in carica come qualcuno che meritava di essere nominato tra i migliori atleti dello sport nonostante la sua incapacità di ripetere.

Il terzo posto di Heath è uno storditore.

Il 41enne ha vinto sette titoli consecutivi di Mr. Olympia dal 2011 al 2017 prima che Rhoden lo detronizzasse nel 2018. Dopo aver preso l’anno scorso, sembrava che il 2020 sarebbe stato il momento per Heath di rivendicare la sua ottava vittoria. Invece ha finito un punto più basso di quello che ha fatto la sua ultima volta.

Invece è Big Ramy, 36, che rivendica il primo premio di $400,000 e un titolo conosciuto in tutto il mondo come un concorrente d’élite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.